“TERRA  NORMANNA”

digraziablog
Print Friendly, PDF & Email

SI FIRMA  PER  IL  CONTRATTO  DI  SVILUPPO  TURISTICO

Finalmente Lunedì 30 Agosto alle ore 10 nell’Aula Consiliare di Aversa si firma il Protocollo d’Intesa proposto dal Presidente della Provincia Giorgio Magliocca tramite la Consigliera Comunale e Provinciale Olga Diana che presiederà l’assemblea dei Sindaci di ben 14 Comuni con la presenza solo come Ospite d’Onore del Comune di Giugliano che provvederà successivamente.

In un primo momento la RETE di Imprese site sia nei Comuni del Distretto Turistico “Aversa Normanna – Campania Felix” (Aversa, Lusciano, Parete, Carinaro, Cesa e S. Arpino) sia nei Comuni limitrofi, praticamente tutti quelli che fanno “corona” ad Aversa (Trentola Ducenta, S. MarcellinoFrignano, Casaluce, Teverola, Gricignano, Orta di Atella, Succivo ) ma anche le Amministrazioni Comunali, la Provincia di Caserta, l’ASL Caserta, la Regione Campania, avevano proposto   progetti da “legare” tra loro con un ACCORDO DI PROGRAMMA a sostegno del Contratto di Sviluppo Turistico “Terra Normanna”. Per mera ignoranza non era stato considerato “limitrofo” al Distretto Turistico il Comune di Giugliano in Campania che, invece, è proprio “limitrofo” ad Aversa, sede della  antica Contea Normanna.

Grave errore non considerare il territorio di Giugliano che,  con la sua “enorme” estensione,  “lega” Aversa al Lago Patria e al Mare.  Si immagini che il lago Patria, ab antico, era proprietà dei monaci benedettini del S. Lorenzo di Aversa.

Ma ancora più importante è l’inclusione di Giugliano per la grande potenzialità turistica dovuta proprio al Lago Patria ed al Mare e, quindi, con un gran numero di “attrezzature” da ampliare, ristrutturare, integrare e, se possibile urbanisticamente, da implementare.

Così anche gli Imprenditori di Giuglianopotranno accedere al finanziamento dei progetti privati col 45-50 % a fondo perduto ed un prestito a tasso zero di circa il 30%  mentre, come è noto, le Opere Pubbliche otterranno il finanziamento per intero.

Perché tutto ciò possa concretizzarsi al più presto occorre, però,  che le Pubbliche Amministrazioni diano velocemente l’attestazione di “compatibilità urbanistica” ai Progetti Preliminari che gli Imprenditori invieranno loro. Solo con questa attestazione, accompagnata da una “stima” dell’investimento, gli Imprenditori potranno sottoscrivere il “Contratto di Rete” che consentirà al Coordinamento Tecnico di mettere insieme in un “Masterplan” le Opere dei Privati e le Opere Pubbliche ed approvare il tutto con un ACCORDO DI PROGRAMMA che sarà preceduto da una o più Conferenze dei Servizi per l’approvazione dei Progetti Definitivi che, così, saranno automaticamente dotati di Concessione Edilizia. Il Programma così articolato sarà  dotato del  Piano Economico che  la Società ALDEN, a tal uopo incaricata, provvederà a redigere presentando la  domanda ad INVITALIA. Sarà poi la stessa ALDEN che successivamente, assistendo costantemente gli Imprenditori e la PP.AA., provvederà a monitorare per ottenere, anche a Stati di Avanzamento, i finanziamenti richiesti.

Insomma, con la sottoscrizione del Protocollo d’Intesa siamo solo al “primo passo” di un procedimento complesso per il raggiungimento di un obbiettivo che si deve  solo alla determinazione della Rete di Imprenditori “Terra Normanna” presieduta dal  dott. Giovanni Bo col Coordinamento Tecnico dell’ ing. arch. Romualdo Guida.

Il ri-lancio del Turismo della Terra Normanna è riposto tutto in questo mega- piano che, finalmente, arriverà in porto proprio in occasione del compimento dei MILLE ANNI della antica Contea Normanna (Aprile 2022) e che per questo evento l’Associazione AversaTurismo, con la Diocesi, il Comune e Associazioni varie tra cui Unione Industriali,  Rotary, Lions, Scouts ecc.  stanno preparando sontuosi festeggiamenti. Addirittura con una emissione speciale di un Francobollo celebrativo emesso da Poste Italiane.

Il Gallo Basilisco, blasone della città, “non decipit somnus” , non si è fatto prendere dal sonno ma si è posto ben ritto sulle zampe prorompendo in un forte “chicchirichì”!

Next Post

Le 10 migliori mozzarelle di bufala DOP

Dal Centro al Sud Italia, dalla bottega storica al brevetto. Ecco 10 caseifici produttori di mozzarella di bufala scelti per voi Una specialità prodotta tra Campania, Lazio e Puglia, la cui fama è assicurata da maestri casari e aziende storiche, ma anche da nuove attività e addirittura da un brevetto (quello […]
AlbanianArabicBulgarianChinese (Simplified)DanishEnglishEsperantoFrenchGreekItalianJapaneseLatinPortugueseRussianSpanishTurkishUkrainian
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.