Tragedia a Oggiono, travolto e ucciso da un treno in transito: la vittima è un uomo di 32 anni

Print Friendly, PDF & Email

Fanpage.itDecember 16, 2020

Tragedia nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 15 dicembre. Un uomo di 32 anni è morto travolto da un treno sulla linea Monza-Molteno-Oggiono. Arrivati sul posto, i soccorritori non hanno potuto far altro che accertare il decesso. L’allarme al 118 è stato lanciato verso le 18.40 quando è stato segnalato che un convoglio in transito aveva travolto una persona all’altezza di via dell’Industria, nella località Peslago di Oggiono, in provincia di Lecco.

Tra le ipotesi quella di un gesto estremo

Sul posto si sono precipitate in codice giallo un’ambulanza e un’automedica: i paramedici e medici hanno raggiunto la zona industriale al confine con Molteno e hanno percorso il tratto ferroviario che costeggia la strada provinciale. In aiuto ai medici sono arrivati anche i carabinieri e i vigili del fuoco. Personale sanitario e forze dell’ordine non hanno potuto far altro che accertare il decesso. Sulle generalità dell’uomo si sa ancora poco: certo è che si tratta di un 32enne. Si indaga anche sulla dinamica dei fatti. Resta ancora tutto da chiarire se si sia trattato di un gesto estremo, ipotesi tra le più credibili al vaglio dei militari, o di un incidente. Per ora però i carabinieri stanno seguendo tutte le piste, senza escluderne alcuna.

Ritardi sulla linea ferroviaria

Per alcuni minuti il treno con i pendolari a bordo si è fermato sui binari prima di proseguire la sua tratta. Così come è successo per gli altri convogli: il traffico sulla linea infatti ha subito un ritardo fino a quando i carabinieri non hanno finito tutti i prelievi del caso sul luogo dell’incidente. Le prossime ore saranno decisive per fare chiarezza sull’accaduto.

Next Post

Resti umani forse di coniugi scomparsi. La figlia conferma: “Mio padre aveva tatuaggio”

Fanpage.itDecember 16, 2020 “Sì, mio padre aveva un tatuaggio a forma di ancora sulla spalla”. È quanto afferma Dorina Pasho, figlia di Shpetim e Teuta Pasho, marito e moglie scomparsi nel 2015 a Castelfiorentino cui forse appartengono i resti ritrovati in questi giorni in tre valigie nei campi vicino al […]
AlbanianArabicBulgarianChinese (Simplified)DanishEnglishEsperantoFrenchGreekItalianJapaneseLatinPortugueseRussianSpanishTurkishUkrainian
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.