|
0692946593|

L’OCCHIO DEL MASSONE


Read Time:6 Minute, 38 Second

Se qualcuno pensa che ormai Forza Italia sia ridotta ad un partitino da quattro soldi con poca audience e poco potere si sbaglia di grosso anzi di enorme. In realtà è proprio questo gruppo politico che nascosto nel buio muove le fila della politica e soprattutto della coalizione di destra. Lo fa alla maniera massonica cioè nell’ombra, proprio come massone è l’uomo che la ha creata e massoni sono tutti coloro che l’hanno sostenuta nel corso degli anni. Come il simbolo dell’occhio massonico che tutto vede e controlla così Forza Italia cerca di controllare a suo uso e consumo la nazione e vi dimostro perché. Esaminiamo ora i personaggi che compongono la Coalizione partendo dal più appariscente di tutti e cioè da Matteo Salvini. Come in una grottesca commedia d’altri tempi la parte di Salvini è ben chiara e definita: abbagliare il popolo dei gonzi per portare acqua al mulino del burattinaio, come quella del comico che deve attirare l’attenzione della gente lasciando nell’ombra il regista e scrittore dell’opera. Se esaminiamo adesso con occhio critico chi è il nostro personaggio ci troviamo di fronte ad un geometra senza cultura ed intelligenza totalmente incapace di creare e gestire idee che non siano proclami dei quali poi non terrà alcun conto. Come un burattino di legno il nostro benemerito è pronto ad essere messo in disparte, all’occorrenza, dal grande capo proprietario indiscusso del suo partito (Forza Italia detiene il 33% del simbolo della Lega e di fatto è il massimo azionista di quel partito, cosa che ormai sanno tutti) Ciò che dice e proclama sono solo slogan dettati da due motivi principali il primo è andare contro a tutto anche a costo di smentirsi subito dopo tanto nel frattempo qualche gonzo ci crede comunque secondo proclamare quello che dai sondaggi fatti con occhiuta continuità la gente vuole sentirsi dire. Porto ad esempio la questione dei migranti infetti da Covid poiché vorrebbe scaricare la colpa su di loro quando la realtà dimostra che sono italiani provenienti dall’estero che portano il contagio. Infatti, è molto facile e popolare scaricare le colpe di tutto su chi non potendo difendersi è mal visto dalla gran parte della popolazione. Terzo accollarsi il merito delle vittorie altrui anche se in realtà si è remato contro, tanto c’è sempre il solito gonzo che ci crede. Cito ad esempio il caso di quello che ormai per tutti è il ponte Toninelli di Genova. Salvini non lo ha mai voluto se non in funzione di un regalo ai Benetton facendolo pagare agli italiani per poi farlo gestire dalla suddetta famiglia che ne avrebbe ottenuto gli usufrutti. Del resto, sono stati proprio i suoi voti insieme a quelli del PD FI e Fratelli d’Italia che hanno dato ai Benetton la forza e la possibilità di intraprendere un contenzioso con lo Stato qualora questo avesse osato togliere loro la concessione. Questo ha costretto in seguito il Governo e soprattutto Conte a creare un escamotage per togliere i Benetton dalle Autostrade, il quale però è servito alla Destra per attaccare il governo. Il solito serpente che si morde la coda. Quarto lanciare comunque accuse infamanti contro il Governo senza neanche preoccuparsi di compiere dei reati facendo certe affermazioni del tutto campate in aria ma che fanno audience ed attirano l’attenzione della gente. Porto ad esempio l’accusa assurda ed infondata che il Governo sta spargendo “infetti” in Italia per ottenere poteri speciali e per mascherare dietro una pandemia un paventabile disastro economico da usare come spauracchio sempre per i soliti gonzi. Accuse che a parer mio don Matteo dovrebbe risponderne alla Magistratura dato che in esse ci sono contenute parecchie ipotesi di reato. In conclusione, ecco che questo personaggio burattinesco che piace agli Italiani in realtà è solo lo specchietto per le allodole usato per portare voti a chi veramente comanda. Passiamo adesso all’altro personaggio in vista della coalizione, cioè Giorgia Meloni che i romani nel loro colorito linguaggio chiamano la “caciottara”. Se esaminiamo con attenzione il personaggio ci troviamo di fronte ad una poveretta che non ha mai contato un emerito nella politica italiana e che ora si sente importante attaccata al carro del padrone. Non so se, come per la Lega, anche per FdI il partito del massone possa vantare atti di proprietà materiali ma in realtà non ne ha bisogno perché se la suddetta signora dovesse essere sbattuta fuori dalla coalizione ritornerebbe a scomparire nel nulla politico dal quale Berlusconi la ha tirata fuori afferrandola per la collottola. Anche lei come il suo collega verde spara cazzate ed accuse a raffica sulla falsa eco del compare dettate appunto dal berlusconiano principio della campagna elettorale continua. Questo è un metodo che si basa sui proclami e gli slogan che si usano in campagna elettorale e che poi vengono puntualmente disattesi. Vi ricordate quando in campagna elettorale, Salvini in testa, la destra gridava che avrebbe abbattuto le Accise sui carburanti? Bene adesso tutti sappiamo che questa promessa è stata ovviamente disattesa anzi proprio la destra ha votato contro l’eliminazione di alcune di esse. Bene questo è l’esempio più lampante di cosa vuol dire campagna elettorale continua. Tornando un attimo alla nostra “Caciottara” la signora in base ha questo principio ha adottato il metodo della “memoria zero” fingendo di dimenticare di aver votato, o in alcuni casi essersi astenuta permettendo però che passassero, le più ingiuste e truffaldine leggi italiane come la ormai emblematica “Riforma Fornero”. Da questo si deduce che costei non lascerà mai la corte del gran capo anzi sarà pronta ad essere messa senza protestare nel posto in cui lui vuole. In fine passiamo all’unica mente pensante di questa coalizione e cioè Silvio Berlusconi e di conseguenza Forza Italia creatura ideata a sua immagine e somiglianza. Dietro tutto quello che è accaduto c’è chiaramente la sua mano e soprattutto la sua ferma determinazione a distruggere il Movimento Cinque Stelle e vi dimostro come ha ideato il suo piano subdolo e traditore. Torniamo un attimo con la mente ai primi giorni dopo le elezioni del 4 marzo 2018. Se ben vi ricordate nei primissimi giorni dopo la votazione don Silvio sputava fuoco e fiamme contro il Movimento ed aveva giurato che mai e poi mai la Lega avrebbe fatto un governo con gli odiati grillini, poi però ecco che mise a punto il suo sordido piano e quasi per incanto lasciò libera la Lega di formare il governo. Era fin troppo chiara la trappola che questo passo indietro nascondeva: intrufolarsi al governo per colpire alle spalle il nemico. Cosa che è poi puntualmente avvenuta infatti nel momento stesso in cui la Lega ha capito di aver risucchiato voti ai loro nemici alleati ha fatto cadere il Governo per andare ad una elezione che la destra avrebbe vinto sicuramente. A questo punto entra in ballo l’altro piano ancora più subdolo e nascosto per distruggere il nemico: costringere il Movimento a fare un’alleanza con l’odiato PD per non lasciare l’Italia nelle mani della destra ed in questo modo fargli perdere ulteriormente consensi. Piano riuscito perfettamente e che ha alienato al Movimento un numero ancor più grande di consensi, preparando l’Italia ad un governo della destra guidato nell’ombra da Berlusconi attraverso i suoi pupazzi Salvini e Meloni. Un piano tipicamente massonico in cui l’occhio che vede e guida è proprio lui Silvio Berlusconi l’anima dannata della politica italiana. In conclusione. consegnare l’Italia alle destre vuol dire regalarla a quelle logge massoniche rappresentate da don Silvio, le stesse che vollero le trattative Stato-Mafia e che mirano ad impossessarsi del tutto della nazione. Scusandomi per essere stato forse un pochino troppo lungo, ma purtroppo l’argomento che ho trattato era troppo complesso ed articolato per poter essere ridotto in poche parole. Vi ringrazio sempre per l’attenzione che mi prestate e vi rimando alla prossima.

Fonte

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
AlbanianArabicBulgarianChinese (Simplified)DanishEnglishEsperantoFrenchGreekItalianJapaneseLatinPortugueseRussianSpanishTurkishUkrainian
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.