Aversa: PRIMA DEL P.U.C…….. ……..IL “CONTRATTO DI SVILUPPO TURISTICO”

digraziablog
Print Friendly, PDF & Email

Il Covid – 19 ha interrotto un processo che, grazie al Distretto Turistico “Aversa Normanna Campania Felix”, era stato avviato  tra i sei Comuni che compongono il Distretto (Aversa, Parete, S. Arpino, Carinaro, Lusciano e Cesa) per la predisposizione di un progetto ambizioso di “Contratto di Sviluppo Turistico” che, al momento, era stato solo proposto dal Distretto in qualità di “facilitatore”. Certo la questione è abbastanza “complessa”. La procedura di formazione del “Contratto” prevede una fase precontrattuale in cui si ricercano  (con Avviso Pubblico) i Partners  per la definizione del progetto come somma di progetti puntuali proposti dai  partecipanti (Privati, Enti Ecclesiastici, Associazioni ecc.) e di quelli di iniziativa  del Comune stesso.

Gli eventuali Partners che siano disponibili a investire in “funzioni turistiche” possono proporre  “ipotesi progettuali” dichiarando l’importo del Progetto  e la disponibilità a finanziare lo stesso “conferendo” l’intervento quale “progetto puntuale” del “Progetto di Contratto di Sviluppo”.

Il Progetto risultante, previa approvazione degli Organismi istituzionali del Comune, per quanto giudicato funzionale e coerente con la  Stretegia di Piano del P.U.C., sarà recepito  nella Strumentazione  Urbanistica in elaborazione.  Stipulato il Contratto di Sviluppo,  il Comune ne diventa “Coordinatore” ed invita  i beneficiari delle attività in incontri in cui si  definiscono in maniera puntuale il contenuto del Progetto e del Contratto in termini di apporto tecnico, tempistiche e modalità di realizzazione. Il tutto, con l’assistenza di INVITALIA (che prende in considerazione progetti con investimenti di almeno 20 milioni di Euro), viene inviato “direttamente” alla Comunità Europea (non sono fondi che passano attraverso la Regione come i FERS ecc.).

Oggetto del Contratto sono: alberghi, B&B, Case di Accoglienza ma anche “attrezzature” quali strade di accesso, parcheggi ecc.  Sono proprio queste “funzioni” che devono essere “recepite” nel P.U.C. che, probabilmente, è già in fase avanzata di progettazione. È evidente, allora, che una delle prime azioni della “ripartenza” dovrebbe essere l’emissione del suddetto “Avviso Pubblico” da parte del Comune Capofila del Distretto: Aversa. Tra tante incombenze (….e qualche “conflitto”) riuscirà la nostra Amministrazione comunale a…..rilanciarsi?

Romualdo Guida 

 

fonte dell’articolo

 

Next Post

Aversa: RIPRENDE  L’ ATTIVITA’  DEL  PUC

    L’Assessora all’Urbanistica, arch. Eleonora Giovine di Girasole,  anche da remoto per effetto del Covid-19,  non ha smesso un attimo dal seguire il lavoro dei progettisti del P.U.C.  e,  appena possibile il trasferimento da una provincia all’altra  (lo studio Castiello Project è a Benevento), ha sollecitato il proseguimento del […]
AlbanianArabicBulgarianChinese (Simplified)DanishEnglishEsperantoFrenchGreekItalianJapaneseLatinPortugueseRussianSpanishTurkishUkrainian
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.