La camminata della gratitudine è un modo efficace per allenare il pensiero positivo e migliorare la propria percezione delle cose

digrazia
Print Friendly, PDF & Email

 

La camminata della gratitudine, Gratitude Walk è un’attività che si dice sia stata ideata da Tony Robbins, per promuovere una mentalità positiva e aiutare a manifestare gli obiettivi che si stanno raggiungendo. Se hai sentito parlare della legge di attrazione, potresti sapere che puoi attirare esperienze positive o negative semplicemente con i tuoi pensieri. 

Si tratta della scienza della psicologia positiva, secondo la quale più emozioni positive portano a più felicità, salute e successo nella vita. Puoi allenare la mente a concentrarsi sul positivo e ad avere una percezione generale migliore della vita, perché se sei più felice e più soddisfatto, sarai anche all’altezza di inseguire quegli obiettivi e quei sogni che ti sei prefissato, pronto ad agire per raggiungerli.

Per allenare la mente al pensiero positivo, la passeggiata della gratitudine è un modo semplice ed efficace proprio come lo è la meditazione.

I benefici di una camminata della gratitudine

La passeggiata della gratitudine ha tantissimi benefici per il corpo e per la mente, come:

  • migliora l’umore, aumenta la felicità e fa sorridere
  • favorisce la focalizzazione degli obiettivi
  • ha un effetto calmante
  • aiuta a liberarti da pensieri ed emozioni tossici
  • ricollega il cervello a guardare le cose in modo diverso
  • coltiva un apprezzamento per ciò che potrebbe non essere stato apprezzato prima
  • aumenta l’autostima e aumenta l’empatia
  • migliora il sonno
  • apre all’ispirazione
  • aumenta la circolazione sanguigna

Come fare una camminata di gratitudine

Onestamente non vi è un modo giusto o sbagliato per fare una passeggiata di gratitudine, la cosa principale è concentrarsi sull’essere presente e gratoPuoi fare una passeggiata di gratitudine da solo o con il tuo amico o partner, puoi esprimere gratitudine in silenzio, ad alta voce mentre cammini o persino condividere le cose per cui sei grato con il tuo compagno di camminata.

Prima di iniziare la tua passeggiata della gratitudine, stabilisci un’intenzione; ad esempio: “Con questa passeggiata, scoprirò la gratitudine dentro e intorno a me in modi che eleveranno la mia comprensione e apprezzamento per tutta la vita”. Ora spegni il cellulare, e inizia a sentire i piedi radicati a terra e connettiti al tuo respiro eseguendo alcune inspirazioni attraverso il naso, ed espirando attraverso la bocca.

Durante la prima metà della mia passeggiata concentrati sull’essere presente e comincia con un po’ di lavoro sul respiro: fai respiri profondi e libera il pensiero. Successivamente, osserva i dettagli della natura che ti circonda, come il sole caldo sul viso, la fresca brezza sulla schiena e cerca di assaporare tutto, i suoni e gli odori positivi intorno a te. 

Cerca di trovare gratitudine nella tua capacità di camminare e mentre cammini, rimani connesso al suolo; senti i tuoi passi e tieni la spina dorsale lunga e la testa alta, camminando con il corpo, la mente e il cuore aperti e grati. Se hai difficoltà a far fluire la tua gratitudine, puoi iniziare dicendo ad alta voce a cosa tu sia grato del tuo corpo: “Sono grato per i miei occhi che mi permettono di vedere”, “Sono grato per le mie orecchie che mi permettono di sentire”, “Sono grato per i miei piedi”, ecc… Oppure puoi iniziare con qualcosa che possiedi: “Sono grato per la mia macchina”, “Sono grato per la mia casa”, ecc…

Rivolgi la tua attenzione anche all’esterno, guarda intorno a te e osserva la natura che ti circonda, puoi essere grato o apprezzare il sentiero su cui ti trovi, le nuvole nel cielo, gli uccelli sugli alberi, il sole che ti scalda ecc… Inoltre, trova gratitudine per cose per le quali non avresti mai pensato di essere grato, come le sfide passate; ad esempio il datore di lavoro che ti ha licenziato, che in realtà ti ha fatto un favore perché non ti piaceva il lavoro e ne hai trovato uno più adatto; o la perdita di una relazione difficile, ma che ti ha insegnato tanto.

Sii creativo con la tua gratitudine; guardati dentro e ascoltati. Quando la tua passeggiata giunge al termine sii grato per qualsiasi cambiamento mentale, fisico o emotivo e, soprattutto, consenti alla gratitudine di vivere in te per il resto della giornata e oltre.

 

Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Come sbarazzarsi rapidamente delle formiche in casa con 5 trucchi facili e veloci

Le formiche sono senza dubbio alcune delle creature più intelligenti che il mondo naturale ha da offrire, ma quando invadono casa, diciamocelo, sono una vera seccatura. Ecco come sbarazzarsi rapidamente delle formiche in casa. Una cosa è certa: questi straordinari animaletti tendono a radunarsi tra loro nel vero senso della […]

Subscribe US Now

AlbanianArabicBasqueBelarusianBosnianBulgarianChinese (Simplified)CroatianCzechDanishEnglishEsperantoEstonianFilipinoFrenchGermanGreekItalianLuxembourgishRussianSerbianSlovenianSwedish