Fabrizio Corona: “Sono Dio. In un anno ho fatturato due milioni di euro, la D’Urso mi frutta 50 mila”.

LUIGI DIGRAZIA
Print Friendly, PDF & Email

Le ho già detto che sono Dio? Vuole una prova? Sono riuscito a portare il mondo fuori, qui dentro. Da casa muovo quattro programmi televisivi, sono mie le dodici storie più importanti degli ultimi mesi, do da lavorare a quindici persone. Nell’ultimo anno avrò fatturato due milioni di euro”, ha dichiarato Fabrizio Corona in una lunga intervista rilasciata a Vanity Fair. Il discusso imprenditore snocciola le cifre: “La D’Urso mi frutta 50 mila euro e io le ho fatto fare il 26 per cento di share (la puntata in questione ha ottenuto il 14,5% di media, ndr), mentre sulla Rai c’era Conte che spiegava il dpcm. E poi, mi segua, se io non fossi andato a difendermi dalla d’Urso per il video pubblicato da Nina Moric, dove avrei potuto farlo? Tutti i giornali, non solo quelli di gossip, avevano scritto che io picchiavo Carlos, dovevo andare nel palco più popolare che, mi spiace dirlo, è la d’Urso e non Fazio. Di fronte a certe cose non puoi né stare zitto né fare una storia su Instagram. La tv generalista, ancora oggi, amplifica la comunicazione. Travaglio, Mentana e Celentano hanno preso a cuore la mia vicenda di carcerazione perché la d’Urso, a cui promisi la prima intervista dopo il rilascio, ha fatto 30 puntate su di me e le massaie, in un tam tam, hanno cominciato a dire: poverino Corona, poverino Corona, poverino Corona. Così la mia storia è diventato un tema su cui mobilitarsi”.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/11/05/fabrizio-corona-sono-dio-in-un-anno-ho-fatturato-due-milioni-di-euro-la-durso-mi-frutta-50-mila-poi-la-precisazione/5993504/

Next Post

Da Salvini e Meloni tante critiche e proposte zero -

In questi giorni, tra le tante parole a vuoto pronunciate dal centrodestra, sentiamo spesso muovere al governo l’accusa di “confusione” nella gestione dell’emergenza. Proviamo allora a mettere un attimo in fila le loro più celebri sparate durante questo periodo di emergenza epidemiologica.  Gli inizi della pandemia Il 20 febbraio è il giorno […]

Subscribe US Now

AlbanianArabicBasqueBelarusianBosnianBulgarianChinese (Simplified)CroatianCzechDanishEnglishEsperantoEstonianFilipinoFrenchGermanGreekItalianLuxembourgishRussianSerbianSlovenianSwedish